Costituzione di parte civile nel processo a carico dell’ente: un precedente favorevole

[vc_row css=”.vc_custom_1613063491617{padding: 7% !important;}”][vc_column][vc_column_text]

Con ordinanza pronunciata all’udienza del 29.01.21, il Tribunale di Lecce, Seconda Sezione Penale, ha ritenuto ammissibile la costituzione di parte civile nei confronti dell’ente imputato di illecito amministrativo in dipendenza di reato.

Sul punto la giurisprudenza è ondivaga, e si registra un autorevole precedente (Cassazione, Sez. 6, sentenza n. 2251 del 5.10.2010, Rv. 248791), che motiva la tesi contraria con la circostanza che tale istituto non sarebbe esplicitamente previsto dal D.Lgs. n. 231 del 2001.

Tuttavia, la sentenza della Corte territoriale in commento, che si inserisce nella scia già tracciata dal Tribunale di Trani, Sezione Unica Penale, del 7.5.2019, elenca una serie molto convincente di argomenti a favore dell’ammissibilità della costituzione di parte civile, rendendo più semplice, per le persone fisiche vittime di un reato attribuito (anche) ad un ente, ottenere il risarcimento del danno subito.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Condividi l’articolo

Altri articoli

Fissa un primo colloquio

Contatti

Trento

Altre sedi

Piazza Scopoli 6
38033 – Cavalese (TN)
+39 0471 324023
infobz@ioos.it

Bolzano

Altre sedi

Via Città Nuova 27
39049 Vipiteno (BZ)
+39 0472 762378
infobz@ioos.it

Milano

® 2022 IOOS – Studio Legale e Tributario | Cookie policy | Privacy policy | Website designed by jacoporomani.it

Dipartimenti